Contenuto principale

Messaggio di avviso

L'ennesimo episodio di violenza consumatosi nei giorni scorsi in danno di una collega del Servizio di Continuità Assistenziale della sede di Statte ripropone in tutta la sua drammaticità e urgenza l'esigenza di intervenire con provvedimenti organici e definitivi per garantire la sicurezza degli operatori e dei cittadini che afferiscono alle cure di questi presidi fondamentali del nostro sistema sanitario. Nell'esprimere solidarietà alla collega che, per aver svolto con puntuale correttezza il proprio compito istituzionale, ha corso un rischio inaccettabile di ben peggiori conseguenze, rivolgiamo alle competenti autorità l'appello a non sottovalutare la questione e ad adottare con la massima sollecitudine ogni possibile strumento di tutela, e ribadiamo la ferma intenzione dell'Ordine a costituirsi parte civile a fianco dei medici che dovessero intentare procedimenti giudiziari nei confronti dei responsabili di atti di violenza o intimidazione. Il Presidente Dr Cosimo Nume

• Leggi il documento